BLOG
Lo scudetto dei record porta anche il record di felicità. Ma non a Roma, Milano...e Torino

Ieri è terminato il campionato di calcio di Serie A che ha sancito la vittoria della Juventus. Sebbene fosse già noto da due settimane la conquista del terzo scudetto di fila della compagine bianconera, l'ultima giornata di campionato coincideva con la festa ufficiale della Juventus davanti ai suoi tifosi e per le strade di Torino. E anche quest'anno, come l'anno scorso,  la giornata che è coincisa con il record di punti assoluto fatti da una squadra campione d'Italia, si è anche trasformata in una giornata di felicità per il Bel Paese. Tra sabato 17 e domenica 18 maggio, anche grazie ai festeggiamenti dei tifosi bianconeri, la felicità in Italia misurata grazie a iHappy di Voices from the Blogs ha avuto un balzo di quasi 17 punti, colorando, almeno per un giorno, la mappa dell'Italia di giallo. L’aumento è stato registrato in quasi tutte le regioni d’Italia, con picchi particolarmente alti in Molise, Basilicata, Trentino, Abruzzo, Sardegna e Friuli. Anche se non sono mancate le realtà in controtendenza: se Firenze si è mostrata decisamente tiepida, a piangere sono state soprattutto Milano (-2,4% la felicità tra sabato e domenica), Roma (-24,5%) e, un po' a sorpresa, Torino (-6,5%), complice forse lo sfortunato epilogo della squadra granata di domenica sera. Insomma, anche per la Juventus vale l'antico detto nemo propheta in patria

Juventus